SMS e le case per artisti

Posted on 14 Luglio 2014 · Posted in Cultura, Lavori Pubblici

E’ dei giorni scorsi l’annuncio dell’Assessore alla cultura Danti dell’avvio dell’iter che porterà al completamento del centro SMS. E’ prevista la realizzazione di residenze per artisti e uffici e di un open space formato da una sala incontri e da un piccolo spazio espositivo per un costo complessivo di € 710.000 di cui 40% finanziati dal Comune e 60% dalla Regione.
A tale annuncio su fb sono seguiti molti “mi piace” ai quali aggiungiamo il nostro; infatti il Movimento 5 Stelle di Pisa da tempo chiede il completamento dei lavori perché la situazione nella quale da anni versa il complesso, oltre ad essere indecorosa è al di fuori delle norme di sicurezza.

Auspichiamo, però:
– che i lavori questa volta siano fatti a regola d’arte perché non si ripeta la situazione di deterioramento da noi denunciata a soli due anni e mezzo da completamento dei lavori riguardanti il primo lotto,
                                 clip_image003                   clip_image004                  clip_image002

ai quali non è seguito nemmeno il collaudo come dimostra la risposta non data alla richiesta avanzata dal nostro consigliere Mannini di avere copia della documentazione di collaudo;
– che si usino regole di massima trasparenza sia per l’assegnazione dei lavori di costruzione che per l’assegnazione della manutenzione ordinaria e gestione del complesso nonché per l’assegnazione degli alloggi agli artisti.

Chiediamo, inoltre, che vengano adottate misure più concrete ed incisive a sostegno agli artisti, che possano abbracciare tutta la categoria e non solo pochi “fortunati”.
L’ultimo nostro appello riguarda l’apertura alla partecipazione dei cittadini sulle scelte importanti del Comune di Pisa, soprattutto quando comportano l’edificazione di complessi così invasivi e l’uso di risorse così ingenti, che potevano essere utilizzate diversamente, ad esempio per il recupero del nostro patrimonio artistico e storico che sta, lentamente ma inesorabilmente, andando perduto.

Share