Le senatrici Bottici e Paglini intervengono sulle mura di Pisa

Posted on 18 Settembre 2014 · Posted in Beni culturali, Cultura, Eventi M5S

porta_del_leoneSabato 20 settembre alle ore 11.00, presso la Porta del Leone, accesso alle mura cittadine ubicato in Piazza dei Miracoli, le senatrici del M5S Laura Bottici e Sara Paglini terranno una conferenza stampa dopo aver visitato il tratto di mura attualmente percorribili, assegnato con una delibera all’associazione AMUR dall’amministrazione cittadina per mezzo di un percorso burocratico che negli ultimi mesi ha fatto molto discutere in città, e che è approdato in parlamento grazie a una segnalazione del meetup pisano.

L’assegnazione temporanea a questa associazione, avvenuta senza alcuna previa discussione in Commissione e in Consiglio Comunale, venne annunciata nel corso di una cena informale dell’associazione stessa, ed è subito apparsa agli occhi di tutti come l’ennesimo caso di accordo sotterraneo di persone gravitanti intorno al sistema PD cittadino.

I nomi dei promotori, le circostanze con le quali hanno avuto subito spazi disponibili e porte spalancate già durante la prima passeggiata sulle mura aperta al pubblico nella primavera 2013 (casualmente a ridosso delle elezioni) e le modalità con le quali questa associazione si sta aprendo la strada in vista del futuro bando di assegnazione lasciano infatti poco spazio alla fantasia, e già in molti vociferano di un bando che potrebbe risultare ritagliato ad hoc per permettere la vittoria della neonata associazione.

La segnalazione di quanto stava avvenendo a Pisa è stata subito raccolta dalle senatrici pentastellate Bottici e Paglini, che già in passato si erano impegnate per il salvataggio della Biblioteca Universitaria, della chiesa di San Antonio in Qualquonia e per la vicenda delle tele scomparse al Museo di San Matteo (e ritrovate subito dopo) sulla quale le stesse senatrici hanno subito presentato un’interrogazione parlamentare al ministro Franceschini per avere chiarimenti in merito.

Ad accompagnare le senatrici in questa visita saranno la portavoce Valeria Antoni, i consiglieri comunali, gli attivisti e tutta la cittadinanza, che è invitata a partecipare alla conferenza per conoscere gli sviluppi dell’interrogazione e le prossime iniziative per andare a fondo della questione.

Share