Pisa: candidata a capitale italiana della cultura

Posted on 14 Aprile 2015 · Posted in Beni culturali

Cerchiamo di elencare le motivazioni che hanno spinto l’Amministrazione Comunale ad avanzare l’ambita candidatura.

Biblioteca Universitaria della Sapienza: chiusa a maggio 2012 da un’ordinanza del Sindaco.

A quasi tre anni dalla chiusura la situazione non è stata risolta.

clip_image002

Chiesa di San Antonio in Qualquonia: risalente al XIV secolo, da decenni in stato di abbandono.

Il bellissimo soffitto ligneo seicentesco è completamente danneggiato dalle infiltrazioni di acqua piovana.

Tutto l’edificio versa in condizioni di assoluto degrado.

2014_01_27_12_05_14

Cappella di Sant’Agata: risalente all’XI secolo, chiusa da decenni in stato di abbandono.

222px-Capella_Sant'Agata,_Pisa

Chiesa Santa Maria della Spina: risalente al XIII secolo, in attesa di restauro, da mesi annunciato dall’Amm.ne Comunale.

Chiusa da molto tempo per mancanza di risorse.

clip_image001

Chiesa di San Paolo a Ripa d’Arno: attestata al 1032, chiusa dal 2010 per ragioni di sicurezza.

san-paolo

Ospedale dei Trovatelli: risalente al 1315, in stato di abbandono, messo all’asta dall’Azienda Ospedaliera.

mb6421_150q

Liceo Buonarroti: oggetto di recenti crolli che hanno portato a manutenzioni d’urgenza.

Si trova in stato di altissimo degrado.

image

Acquedotto mediceo: risalente al XVI secolo, degradato per mancanza di manutenzione, in vari punti è a rischio crollo.

Acquedotto_mediceo_02

Magazzini del sale: edificati nel 1833, testimonianza storica cittadina delle attività legate al Canale dei Navicelli,

adesso ridotti a cumulo di macerie.

11008058_1086561584702953_1095398993586764677_n

… to be continued …

Share